a cura di Carmen Cammarota

Pittura romana - affresco a Pompei

 

Affresco romanico - Barcellona
 
Giotto - Miracolo di Francesco - Basilica di Assisi
 
Beato Angelico - Deposizione (part.)
 
Leonardo - La scapigliata - Parma
 
G. Bellini - Presentazione al tempio
 
Michelangelo - Tondo Doni - Uffizi
 
Giorgione - Tempesta a Venezia
 
Caravaggio - Vaso di frutta - Pinacoteca ambrosiana
 
G. Tiepolo - Apollo e Diana
 
Andrea Appiani - Giuseppina
 
S. Lega - Ritratto di Eleonora Tommasi
 
G. Segantini - Mezzogiorno sulle Alpi
 
Morbelli - S'avanza
 
A. Modigliani - Le grande nu
 
U. Boccioni - Dinamismo di testa di donna
 
G. Morandi - Vaso blu
 
A. Burri - Rosso plastica
 
C. M. Mariani - Testa  di gigante su blu

Pittura italiana
VII sec. a.C.
ETRUSCHI
(Lazio e Toscana)
Pitture murali in tombe e su ceramiche
ROMANI
(Pompei, Ercolano e Stabbia)
Affreschi, tavole mobili, paesaggi, rappresentazioni mitologiche, ritratti, nature morte, animali
ARTE RELIGIOSA Catacombe
 
IX sec. d.C.
Rappresentazioni pittoriche codificate dal Consiglio di Nicea: maggior rispetto delle fonti, bando alle invenzioni gratuite e alle immagini di nudi; è il periodo di Giordano Bruno e di Galileo Galilei. 
 
XI e XII sec.
ARTE BIZANTINA Mosaici
ROMANICO Affreschi 
 
XIII sec.
GOTICO Soggetti religiosi, precisione delle forme, abbandono dei simboli in favore della realtà - ricerca di una sempre maggiore profondità
  Cimabue
(1240-1302)
Introdusse per primo nella pittura un nuovo senso dello spazio, dei volumi dei corpi e una nuova forza espressiva
  Giotto
(1266-1337)
Simbolo del rinnovamento profondo nella storia della civiltà figurativa occidentale - concezione dello spazio
 
XIV sec. e XV sec.

RINASCIMENTO

Comuni e Signorie - ricerca di nuovo stile – anatomia – prospettiva
  Beato Angelico
(1387-1455)
 
Plasticismo ed espressione dei volti
  Masaccio
(1401-1428)
 
Realismo e vitalità
  Antonello da Messina
(1430 ca-1479)
sintetizza il rinascimento italiano con le altre innovative tendenze pittoriche europee, in particolare con la pittura fiamminga
  Leonardo da Vinci
(1452-1519)
Trattato della pittura - espressione dei volti, toni trasparenti, giochi di ombre e luci - tecnica dello sfumato
 
a Firenze
   
  Paolo Uccello
(1397-1475)
Ispirazione e spirito scientifico, prospettiva
  Andrea del Castagno
(1423-1457)
Realismo
  Fra Filippo Lippi
(1406-1469)
Allievo di Beato Angelico
  Sandro Botticelli
(1444-1510)
Grazia e plasticità, soggetti religiosi su tavole di piccolo formato e circolari
  Benozzo Gozzoli
(1420-1498)
Pittore di costume
 
in Umbria
  Piero della Francesca
(1415-1492)
Ritratti dei signori di Urbino, Trattato sulla prospettiva
  Il Perugino
(1445-1523)
Ritrattista della grazia, affrescatore - tecnica ad olio
 
in Veneto
  Andrea Mantegna
(1431-1506)
Regole spaziali della prospettiva
  Giovanni Bellini
(1430-1516)
Influenzato dal Mantegna, il colore è più
omogeneo e ha un ruolo importante nella traduzione del rilievo. C'è più umanità nei sentimenti espressi
 
XVI sec.
  SCUOLA ROMANA  Attraverso la prestigiosa committenza papale, Roma diviene il centro propulsore della cultura figurativa
  Michelangelo
(1475-1564)
 
Rappresentazione del movimento, studioso delle forme ideali
  Raffaello Sanzio
(1483-1520)
 
Struttura dell'anatomia, senso del ritmo e della composizione - pittura a.olio 
  SCUOLA VENETA  L'opulenza economica, la particolarità politica e la straordinaria posizione della Repubblica di Venezia, avevano contribuito ad un grandioso sviluppo dell'arte figurativa
  Giorgione
(1477-1510)
Lirismo e colore tonale - allievo di Giovanni Bellini
  Tiziano Vecellio
(1477-1576)
Ritrattista colorista - creatore di un particolare tipo di bellezza - allievo d Giorgione
  Tintoretto
(1518-1594)
Contrasti di luce, giochi prospettici, realismo, ritratti di soggetto biblico
  Veronese
(1528-1588)
Colorista - rievocatore di vita veneziana
ETA' BAROCCA  Ricerca del movimento, dell'energia, accentuando l'effetto drammatico delle opere attraverso i forti contrasti di luce e ombra, sia delle sculture che delle pitture
  Caravaggio
(1573-1610)
Contrasti forti di ombre e di luce
  Annibale e Ludovico Carracci
(1560-1609) (1555-1619)
Pittori, disegnatori - paesaggi dal vero e modello vivente - fondatori Scuola eclettica
 
XVII e XVIII sec.
ROCOCO'  L'arte viene svincolata da ogni fine e viene riconosciuta autonoma ed espressione non della ragione ma della fantasia e dei sentimenti - recupero della leggerezza delle forme e della luminosità
  G. Battista Piazzetta
(1683-1754)
..........

Chiaroscuro tragico
  Giambattista Tiepolo
(1696-1770)
Pittore del chiarore
  Canaletto
(1697-1768).......
Luminosità bianca e aerea
  Francesco Guardi
(1712-1793)
Il pittore di Venezia
NEOCLASSICISMO Adesione ai princìpi dell’arte classica - rifiuto dell’arte barocca e della sua eccessiva irregolarità - riscoperta dei valori etici della romanità
  Andrea Appiani
(1754-1817)
Sorgenti nell'arte antica
 
XIX sec.
ROMANTICISMO Si ispira ai grandi temi storici, con preferenza per i momenti di lotta patriottica e popolare
  Francesco Hayez
(1791-1882)
Pittore classicheggiante - temi storici, fluidità coloristica - ritrattista che coglie la psicologia dei personaggi
MACCHIAIOLI Forme semplificate e particolari ridotti - immagini rappresentate con pennellate di colore e contrasti cromatici
  Telemaco Signorini
(
1835-1901)
Fu il primo a illustrare le novità espressive della "macchia"
  Giovanni Fattori
(1825-1908)
Il maggiore dei macchiaioli - pittore dei soggetti militari e di paesaggi maremmani
  Silvestro Lega
(1826-1825)
Esalta la semplicità della piccola borghesia - commozione nostalgica dei piccoli centri urbani
DIVISIONISMO Accostavano i colori puri e li applicavano sulla tela a piccoli tratti per raggiungere una nuova rappresentazione della luce e comunicare le impressioni e le emozioni provate davanti alla natura - riproducevano le addizioni di luce mediante una separazione metodicamente minuta delle tinte complementari
  Giuseppe Pellizza da Volpedo
(1868-1907)
Dipinge un mondo sospeso tra quotidianità (temi contadini e scene di vita di tutti i giorni) e simbolismo (complesse composizioni di forme geometriche e di luci)
  Giovanni Segantini
(1858-1899)
Rappresentazione austera e commossa della solennità della montagna e la riflessione sulla vita - simbolista
  Gaetano Previati
(1852-1920)
Simbolista
  Federico Zandomeneghi
(1841-1917)
Colori stesi a striature nella ricerca di revisione delle tecniche impressioniste
  Angelo Morbelli
(1853-1919)
Temi della vecchiaia e della morte, tecnica meticolosa
 
XX sec.
  Amedeo Modigliani
(1884-1920)
Pittore lirico - nudi costruiti per ampie zone di colore ed è la linea del contorno a trattenere la luce all’interno
  Giovanni Boldini
(1842-1931)
Ritrattista e pittore di nudi
  Giuseppe De Nittis
(1846-1884)
Impressionista
FUTURISMO Deviazione del cubismo - espressione delle linee dinamiche dei soggetti, ricerca del dinamismo della vita moderna
  Umberto Boccioni
(1882-1916)
Il principale rappresentante del Futurismo italiano - partendo dall'uso di pennellate libere e rapide arriverà a soluzioni più propriamente dinamiche
  Carlo Carrà
(1881-1966)
Dinamismo di natura coinvolgente ed emotiva
  Luigi Russolo
(1885-1947)
Attivo a Parigi
  Giacomo Balla
(1871-1958)
assembla visivamente nei dipinti elementi che accadono in uno stesso istante
  Gino Severini
(1883-1966)
Attivo a Parigi - la simultaneità espressa possiede una valenza non solo fisica ma anche emotiva e psicologica.
  Giorgio Morandi
(1890-1964)
La sua partecipazione fu soltanto formale piuttosto che di reale condivisione dei valori futuristi del dinamismo e della simultaneità per l’aspetto architettonico e prismatico da attribuire alle sue magiche nature morte
METAFISICA Oggetti rappresentati con minuzia ossessiva alla ricerca di un effetto contrario al realismo
  Giorgio De Chirico
(1888-1978)
Pittore, teorico, scrittore, scenografo
INFORMALE Corrente degli anni '30 contraria a qualsiasi forma
  Alberto Burri
(1915-1995)
Pittore e scultore - indagine sulle qualità espressive della materia
POST MODERN Anni '80 - stasi o ritorno al passato, citazione
  Transavanguardia  
  Mimmo Paladino
(1915)
Riscoperta della memoria "profonda" dove le forme restano fisse in istanti senza tempo
  Sandro Chia
(1946)
Monumentalità classica accesa da colori forti
  Francesco Clemente
(1946)
Analizza il corpo e lo rappresenta in modi fantastici e alle volte violenti
  Pittura colta  
  Carlo Maria Mariani 
(1931) 
Neoclassicismo estremo - pittura di deciso spirito metafisico e surrealista
     
     
Cliccare sui Generi o sugli Artisti per saperne di più